Internet of Things: che cos’è?

Internet of Things, cioè Internet delle cose, è un neologismo utilizzato per la prima volta da Kevin Ashton, ricercatore presso il MIT di Boston.
Questo termine, utilizzato nel mondo della tecnologia e delle telecomunicazioni, nasce dall’esigenza di dare un nome alla infrastruttura tecnologica che collega tra loro oggetti reali attraverso la rete Internet.
L’Internet delle cose è l’insieme di tecnologie che permettono di collegare a Internet qualunque dispositivo. Avere tutti i dispositivi connessi a Internet ci consente di monitorare, controllare e trasferire informazioni sia all’utilizzatore dei dispositivi che ad altri dispositivi.
Gli oggetti ad uso quotidiano connessi tramite IoT sono ormai miliardi: termostati; videocamere;rivelatori di temperatura;frigoriferi di casa; orologi; semafori …. Tutti oggetti connessi alla rete che hanno la possibilità di trasmettere e ricevere tra loro i dati. Gli oggetti, così diventati “intelligenti”, possono attivarsi e disattivarsi “da soli” oppure comunicare tra di loro, secondo le nostre necessità.
L’IOT è utilizzato anche per la gestione delle flotte aziendali, per la tracciabilità degli oggetti di valore o per il monitoraggio del traffico cittadino. Importantissimo è il suo impiego nell’ambito del eHealth (IoT per salute e medicina): basta pensare a come il telemonitoraggio dei pazienti potrebbe ridurre drasticamente i costi ospedalieri, oppure agli interventi chirurgici fatti a distanza.
L’ambito di applicazione IOT più diffuso in Italia e nel mondo è quello della domotica, soprattutto per quanto riguardala videosorveglianza,sicurezza ed il controllo di consumi.
Tramite l’Internet of things i dispositivi possono essere comandati a distanza (controllo da remoto), trasmettendo informazioni utili sul proprio funzionamento, e sull’interazione tra questi oggetti e chi li utilizza: scarpe da ginnastica ci indicano le calorie consumate, velocità e distanza; scatole di farmaci ci avvisano in caso di dimenticanza del paziente o della loro scadenza; cronotermostati rilevano i dati meteo della casa e avviano condizionatori o riscaldamenti;lavatrice e le lavastoviglie comunicano tra loro per decidere quale si può attivare prima, in modo da non sovraccaricare l’impianto elettrico… e se il System Integrator ha progettato correttamente l’impianto domotico, l’integrazione IoT è quasi a costo zero!

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

©2020 My Domotic LaB s.r.l. P.Iva: 08692171211 Sede legale: Via Terracina 127, 80125 Napoli – Sede operativa: Viale Sabotino 19/2, 20135 Milano           N. Verde 800 964 034 

Log in with your credentials

Forgot your details?